giovedì 12 luglio 2012

Ricetta per preparare un budino per le tartarughe acquatiche.


Scusate della foto ma volevo attirare la vostra attenzione!!!! Ihihihih!!
In questo articolo non voglio parlare del budino al cioccolato (che sicuramente è buonissimo), ma di un altro tipo di budino, uno che le vostre tartarughe ameranno sicuramente.
Questa ricetta è abbastanza famosa, secondo me la migliore per molti motivi che spiegherò di seguito, l'ideatrice è la signora Brigitte Artner.
Questo budino lo somministrano a molte specie di tartarughe anche quelle più difficoltose ad adattarsi alla vita in cattività e ha avuto un successone!

Vediamo allora la ricetta:
gli ingredienti basteranno per la produzione di 12 litri di budino (non vi preoccupate in parentesi vi do i quantitativi per pare minori quantità)

  • 0,5 Kg (1 pacchetto) di gelatina in polvere 
  • 1,5 Kg (75g) di trota intera compresa la testa e le interiora (o altro pesce)
  • 1,5 Kg (75g) di cuore di manzo 
  • 0,8 Kg (40g) di gamberetti 
  • 0,3 Kg (15g) di fegato di coniglio o pollo 
  • 0,5 Kg (30g) di cozze e vongole
  • 6 (mezzo) uova  di gallina
  • 2,0 Kg (mezzo vasetto) di omogeneizzati di vari gusti (verdura e frutta o se volete aggiungete dei pezzi di frutta e verdura)
  • 2,5 (400ml) litri di acqua 
  • 2-3 (punta di coltello) fialette di colorante rosso per alimenti 
  • 2 (mezzo cucchiaino per tutti e due) cucchiai di vitamine e calcio in polvere per rettili 
Homepage di ebay

Preparazione
Secondo il tipo di gelatina che si utilizza, se quella lenta o quella a rapida cottura, s'inizia a preparare la gelatina in base alle istruzioni riportate sul contenitore.
Si lavano gli ingredienti con acqua corrente.
Poi iniziamo a tagliare in piccoli pezzi la trota, il cuore di manzo e il fegato. Mettiamo i pezzi appena tagliati in un frullatore, insieme ai gamberetti, cozze, vongole e uova; frulliamo il tutto fino ad ottenere una sostanza omogenea.
Successivamente versiamo questo frullato nel contenitore, aggiungendo in seguito i vasetti di omogeneizzati le vitamine e il calcio in polvere.
Mescoliamo il tutto cercando.
Sciogliamo le 3 fialette di colorante per alimenti con 0,3 litri d'acqua calda, aggiungiamo il colorante alla miscela.
Riscaldiamo la miscela per una ventina di minuti, mescolando continuamente.
Infine uniamo la miscela alla gelatina e continuiamo a mescolare per altri 2-3 minuti.
Ora versiamo il budino in una casseruola bassa e lasciamo raffreddare fino a quando non si solidifica tutto.
Successivamente si taglierà il tutto in pezzetti abbastanza grandi da essere mangiati in un solo boccone, e si congelerà tutto il prodotto in modo da poter estrarre i pezzettini che ci servono per darli alle nostre tartarughe, ATTENZIONE non scongelare e ricongelare tutto il budino!!!!
Una volta scongelati i pezzettini di  budino possono essere mantenuto in frigorifero per un massimo di 3-4 giorni.

Questa ricetta va bene per tartarughe carnivore, onnivore, acquatiche, palustri e terrestri. Ma se avete una vegetariana allora meglio sostituire le proteine animali con verdura è frutta, ma non ve lo consiglio poichè è meglio che questi mangiano frutta a verdura fresca!

I valori nutrizionali che apporta questo budino ai nostri animali sono:
  • 80,23 g di acqua
  • 11,82 g di proteine   
  • 2,67 g di grassi 
  • 0,40 g di calcio 
  • Fosforo 0,17 g 
  • Ca / P 2,38
Io ho provato di farlo ma la gelatina non era tanto buona ed è uscita un po' troppo liquida, per questo fate attenzione alla preparazione della gelatina!!! se vi esce troppo liquido aggiungete della gelatina (fate attenzione alle proporzioni)
Se la preparate fatemi sapere come vi è uscita!!!!!


di Michele Ioachim

P.S. ragazzi mi sono scordato di scrivere una cosa molto importante!!
Praticamente il budino sporca molto l'acqua del acquaterrario per questo per dare da mangiare il budino è meglio che lo fate in un' altra vasca cosi non sporcate tutto il terrario!!
Scusate della dimenticanza!!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento