domenica 8 aprile 2012

Alimentazione delle tartarughe di terra



L'alimentazione di questi esemplari rappresenta spesso un punto critico del loro allevamento. Spesso, infatti, questo aspetto tende ad essere sottovalutato e la maggior parte della gente somministra la razione in maniera del tutto superficiale predisponendo l'animale a patologie anche piuttosto gravi. L'obiettivo di questo articolo è dare consigli circa una dieta equa e bilanciata al fine di prevenire tutto ciò.(...)
(...) COMPOSIZIONE IDEALE DELLA RAZIONE
  • VERDURE 70-75%
  • ORTAGGI 15-20%
  • FRUTTA 10-15%
  • ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE 0-5%
  • GERMOGLI 0-5%
  • CALCIO CARBONATO (un pizzico)
ALIMENTI DA SOMMINISTRARE QUOTIDIANAMENTE: cicorie (scarola,cicoria di campo,radicchio,belga,foglie di catalogna), lattuga romana, rucola, basilico, sedano, trifoglio, erba medica (anche in polvere), zucchine, zucca gialla, fagiolini verdi, peperoni, germogli.
ALIMENTI DA SOMMINISTRARE PIÙ' SPESSO: mela, fichi, prugne, susine, melone, mandarini, pera, uva, caki, anguria, arance.
ALIMENTI DA UTILIZZARE SALTUARIAMENTE (4-6 volte al mese): broccoli, rape, cavolo,cavolfiori, verze, cavolini di Bruxelles, carote, cetrioli, piselli, banane, pesca, ciliegie, kiwi, albicocca, ananas, insetti, lumache, chiocciole, tarme della farina. 
ALIMENTI DA EVITARE: spinaci, bietole, altri tipi di lattughe che non siano la romana. 

P.S: CONTROLLA CHE GLI ALIMENTI SIANO ESENTI DA MUFFE PRIMA DI SOMMINISTRARLI! 

 
ACQUA: lasciare un contenitore basso e largo (sottovaso) in modo da permettere all'animale di entrarvici completamente senza però correre il rischio di annegare. Meglio se posto lungo la periferia del terrario/pezzo di terra in quanto questi animali percorrono spesso giri lungo il perimetro del recinto e in questo modo riescono più facilmente ad individuarlo. Ricordo che l'acqua per le testuggini è fondamentale: è usata per facilitare l'espletamento delle grandi funzioni organiche (defecazione e minzione) e ovviamente rappresenta anche fonte di approvvigionamento idrico.  
RAGGI UV: Sono assorbiti mediante i raggi solari e garantiscono l'attivazione del complesso vitaminico D che permette l'assorbimento del CALCIO, elemento indispensabile per la crescita di questi rettili. In alternativa possono essere somministrati mediante apposite fonti luminose nel terrario.

di Flavio Pesce
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

1 commento:

Posta un commento